BéBert Edizioni | Festival Vicino/Lontano
2523
ai1ec_event-template-default,single,single-ai1ec_event,postid-2523,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-9.2,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive

Festival Vicino/Lontano

Festival Vicino/Lontano

Quando:
12 Maggio 2017@18:00–21:00
2017-05-12T18:00:00+02:00
2017-05-12T21:00:00+02:00
Dove:
Odòs libreria
Vicolo della Banca
6, 33100 Udine UD
Italia
Festival Vicino/Lontano @ Odòs libreria | Udine | Friuli-Venezia Giulia | Italia

Si parlerà di Sopravvivere a Sarajevo con i curatori italiani del libro:

Mariagrazia Salvador e Matteo Pioppi (Bébert edizioni)

che dialogheranno con:

Elena Commessatti

Con l’occasione, verrà presentata anche la guida turistica Sarajevo e la Bosnia Erzegovina, new entry della collana ‘Versoest’ della casa editrice Odòs, che in otto itinerari completi e aggiornati ci porta alla scoperta di un Paese ancora poco conosciuto al turismo internazionale.

L’evento è all’interno del Festival Vicino Lontano

 

Incontri, dibattiti, conversazioni, conferenze, lezioni, letture, mostre, spettacoli e proiezioni occupano per quattro intense giornate il centro storico della città e alcuni dei suoi edifici più suggestivi.

Studiosi, giornalisti, scrittori e artisti di prestigio internazionale si confrontano tra loro e con il pubblico per analizzare, da punti di vista diversi, i processi di trasformazione in corso nel mondo globalizzato, in campo economico, sociale, culturale e geopolitico, allo scopo di indagarne le ragioni, i meccanismi, i significati, le prospettive.

 

Perché vicino/lontano?

“Vicino” e “lontano” non sono soltanto indicatori geografici e multiculturali di una situazione planetaria che deve ormai bruciare le distanze e avvicinare i mondi, comparare le diversità dei discorsi, siano essi economici o filosofici, sociali o esistenziali, alla ricerca di una lingua comune o che possieda qualcosa di comune in grado di orientarci un poco nello spaesamento generale. “Vicino” e “lontano” vorrebbero essere anche una bussola individuale, appunto la condizione critica che ha a che fare con ciascuno di noi e che pone a ciascuno la difficoltà di “abitare la distanza”, insomma – se ci riuscissimo – di non restare schiacciati e inerti sotto il peso della logica mediatica e omologante.

 

http://www.vicinolontano.it/

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.