BéBert Edizioni | Appunti per un discorso sull’odio di Andrea Alessandro Di Carlo
1498
post-template-default,single,single-post,postid-1498,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-9.2,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive

Appunti per un discorso sull’odio di Andrea Alessandro Di Carlo

Appunti per un discorso sull'odio

Appunti per un discorso sull’odio di Andrea Alessandro Di Carlo

Dopo il felice esordio nel 2003 con La Rabbia (NdA Edizioni), Andrea Alessandro Di Carlo torna con un altro racconto lungo. In Appunti per un discorso sull’odio i protagonisti sono i giorni, scanditi da una storia d’amore finita, i pensieri, le ansie, gli istanti, le paure e le insicurezze. Una lunga ed attenta riflessione sul significato dell’esistenza, sul dolore, sull’odio e sull’oblio. Ma c’è anche la pioggia, ci sono le cicale, i toraci in fiamme e Gian Maria Volontè che prega in Todo Modo.
Un unico racconto, una granitica e tortuosa discesa nella quotidianità che mette in risalto i dettagli facendoli danzare tra loro.
Il racconto è pubblicato per la nuova collana editoriale di Bébert Edizioni,
Gli Irrisolti, piccole pubblicazioni (10,5 cm x 15 cm) dal prezzo contenuto (4 euro).
Sarà possibile trovare la pubblicazione presso tutte le librerie del circuito NdA e Diest.


Autore
Andrea Alessandro Di Carlo
è nato ad Atri nel 1975. Nel 2003 NdA press pubblica “La rabbia, un racconto e trentasei disegni“, volume bilingue (italiano e francese), che vede la collaborazione di 16 illustratori tra i più interessanti del panorama europeo. Nel 2009 scrive i racconti per il libro “Guerra civile” di Ericailcane (autoprodotto). Suoi racconti e sue poesie sono apparsi su diverse riviste e antologie in Italia e all’estero. Vive a Bologna dove gestisce con due soci la libreria Modo Infoshop.

 

 

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.